Consulenza aziendale

Chiudi tutto  |  Apri tutto
Sviluppo strategico e organizzativo 
  • Compito principale del management moderno è lo sviluppo di una strategia promettente, impostata sulla base di una visione imprenditoriale o un'idea di marketing. Gli strumenti per la sua realizzazione (in termini finanziari o di manpower) vanno impiegati orientandosi all'obiettivo. Lo sviluppo organizzativo conforme alla strategia va in realtà di pari passo, tuttavia viene spesso trascurato. La traduzione della strategia in modelli organizzativi rappresenta un momento particolarmente delicato perché coinvolge direttamente le persone.
  • I processi di sviluppo strategico e organizzativo non sono da intendersi come farraginosi dibattiti nè come istruzioni precostituite imposte dalla direzione. Presupposto per un successo duraturo è il coinvolgimento del management e dei collaboratori al momento giusto. Un iter procedurale strutturato, workshop e gruppi di lavoro coordinati da una valida moderazione e da un partner esperto, richiedono un grande impegno, ma portano rapidamente al successo.
  • Oltre allo sviluppo di una nuova strategia, è importante la sua regolare verifica (almeno un check ogni 2 anni) per valutare le condizioni operative e le decisioni sulla base delle quali sono state formulate le strategie: si elaborano gli ambiti di azione necessari, sviluppandone o rielaborandone i contenuti.
  • Per il successo nell'implementazione è determinate l'iter introduttivo che dovrà tenere conto della specifica situazione dell'azienda. Il concetto di comunicazione è fondamentale per l'avviamento degli interventi pianificati. Nell'ambito del processo di definizione degli obiettivi è altresì fondamentale abbinare la strategia a un moderno sistema di sviluppo del personale allo scopo di poterla monitorare.
Vendita & Marketing
  • L'intervento diretto sul mercato attraverso la distribuzione, i collaboratori e gli interventi di marketing rappresentano l'interfaccia fra azienda, prodotto e cliente. I cambiamenti del mercato, delle condizioni operative, dei processi di concentrazione, delle abitudini del consumatore e l'avvento di nuove generazioni di collaboratori impongono la scelta di nuove strade per arrivare al successo. L'ambiente di comunicazione caratterizzato da un eccessivo flusso di informazioni rende necessario lo sviluppo di adeguati e precisi (ossia personalizzati) sistemi di „marketing face-to-face“. In quasi tutti i settori la chiave del successo è un „Key-Account-Management“ di impronta spiccatamente individuale.
  • Oltre a modificare la struttura di vendita, è necessario individuare una nuova „tipologia di venditore“ facendo una opportuna distinzione tra la funzione „Acquisizione di clienti e vendita“ e la funzione „Assistenza al cliente e gestione del business quotidiano“: le diverse fasi della vendita richiedono infatti figure diverse con attitudini e competenze diverse.
  • Il Key-Account-Management è sempre una conseguenza del cambiamento della struttura della clientela in seguito ai processi di concentrazione del mercato. Spesso quindi le strutture di vendita che per anni hanno consentito di lavorare con successo utilizzando strumenti tradizionali, improvvisamente si trovano di fronte a nuove sfide: di conseguenza l'analisi di metodi e squadre, lo sviluppo per essere in linea con le esigenze in termini di Key-Account e il reclutamento di nuove forze di mercato è un processo impegnativo che richiede un accompagnamento esterno.
  • Oltre all'acquisizione e all'assistenza al cliente, anche nel marketing è necessario percorrere nuove vie. I classici strumenti pubblicitari per il consolidamento dell'immagine hanno perso la loro efficacia. L'obiettivo è intensificare i tempi di comunicazione col cliente (finale) mediante adeguati strumenti e in maniera esclusiva. Uno degli strumenti più adatti è quello dell' „eventmarketing“ che supportato da creatività e professionalità diventa lo strumento principe. Nell'acquisizione e fidelizzazione di nuovi clienti, hanno dato ottimi risultati quelli che vengono definiti „Infotainment event“ ossia manifestazioni che propongono formazione (= informazione) a piccole dosi abbinata all'intrattenimento. Lo sviluppo di un'adeguata strategia di marketing è un passo importante che vale la pena di fare.
Change Management
  • Cambiamenti, innovazioni positive e interventi indotti da momenti di crisi rappresentano fasi critiche e particolarmente sensibili della quotidianità aziendale. Obblighi economici impongono decisioni che fanno perdere le coordinate a collaboratori e management. Questo processo avviene solitamente in situazioni di forte pressione economica e temporale che spinge a precipitare decisioni importanti e a trascurare un dettaglio fondamentale: il coinvolgimento degli altri interessati. Ma il cambiamento avviene nel modo giusto e al momento giusto solo se tutti remano nella stessa direzione: in questi momenti le reti e le cordate interne possono essere utili, ma anche rappresentare un grosso ostacolo. In tutte le fasi del progetto, l'accompagnamento professionale esterno di un esperto equivale alla funzione di uno sparring partner, allarga le prospettive, offre al management più libertà di movimento nella gestione del personale coinvolto e facilita la collaborazione nella quotidianità che segue la „fase rovente“ del processo di cambiamento.
Il cambio generazionale e il suo accompagnamento
  • Nel ciclo di vita di un'azienda gestita dal titolare, il momento del passaggio generazionale rappresenta una fase molto delicata e una grande sfida! L'impresa, spesso creata dal suo fondatore, deve essere capita, gestita e sviluppata nella sua complessità e interezza. Per garantire che il cambio funzioni, è necessaria una preparazione professionale e completa. Questo è un processo che richiede soprattutto del tempo. Una strategia di passaggio lungimirante e chiaramente formulata, decisioni prese al momento giusto e un iter capace di adeguarsi perfettamente a tutte le persone coinvolte, facilitano le cose da un punto di vista tecnico e soprattutto emozionale. L'inserimento di chi rileva i comandi può essere facilitato dall'intervento occasionale di un esperto esterno.